Origine Comune
Expo 2015

Facciamo nostra la vecchia e geniale intuizione di Luigi Veronelli, il primo a proporre che fosse proprio il Comune a riconoscere in modo ufficiale le specialità alimentari: la sua vicinanza ai luoghi di produzione e l’interesse diretto a sviluppare i sistemi locali di produzione e distribuzione fanno del Comune il primo reale presidio per la custodia dei nostri valori agroalimentari e antropologici. Da qui partiamo appunto per dare vita al nuovo progetto di Anci Lazio che già nel titolo, Origine Comune, riassume l’obiettivo principale della propria realizzazione. La strategia è al tempo stesso semplice ed ambiziosa: portare alla luce e favorire lo sviluppo di tutte quelle specialità alimentari tradizionali (PAT) già censite dall,amministrazione regionale, eccellenti dal punto di vista organolettico, ma che per la loro dimensione produttiva non possono ambire al riconoscimento DOP e IGP. Molti di questi prodotti vivono già dei momenti di notorietà locale, ad esempio in occasione di feste religiose, sagre o festività legate a ricorrenze civili, ma quasi mai escono dal cerchio della cultura alimentare del paese o della comunità locale, e presentano comunque un limitato grado di valorizzazione economica. Molte specialità rischiano per questa ragione di scomparire, anche a causa delle difficoltà di tramandare alle giovani generazione il know how della trasformazione, oppure, come può accadere in altri casi, le specialità vengono annacquate attraverso la sostituzione di materie prime a basso costo provenienti da aree esterne, o anche dall estero. Origine Comune intende anzitutto creare un modello, semplice e pratico, per l'organizzazione dei servizi di garanzia da parte dei Comuni, adottando il metodo delle DeCo di Veronelli, ma non fermandosi al solo riconoscimento del prodotto, bensì integrando le azioni di tutela con la valorizzazione dei prodotti, coinvolgendo in queste l’intero tessuto produttivo e commerciale del Comune, in particolare il turismo, la ristorazione, e la piccola distribuzione alimentare. Il progetto si avvia con una settimana promozionale presso l'Expo di Milano - Cascina Triulza, nel quadro del progetto Lazio Expo - Arsial. Ogni giornata di questa settimana è dedicata ad una tipologia tradizionale di prodotto, e vedrà la partecipazione esemplificativa di alcune tipologie di prodotti del Lazio. Dopo questo momento di lancio si passerà alla fase più ampia di coinvolgimento di tutti i Comuni che avranno candidato i propri prodotti alla partecipazione del progetto, con lo studio di percorsi di valorizzazione personalizzati. La gamma delle produzioni, così formata, potrà essere promossa in modo congiunto ed integrato sia a livello locale sia all'interno che all'esterno della Regione.