49. Abbuóto di Viticuso

La storia

Non si sa di preciso da quanti anni si produce l’abbuóto di Viticuso. Si tratta di un alimento unico nel suo genere, infatti a differenza di prodotti dal nome simile, non contiene frattaglie o interiora. Anche se non si tratta di carne essiccata come le salsicce, può conservarsi per alcuni giorni in quanto la carne è ben cotta. Inoltre si mangia da freddo. Per questo motivo la storia narra che il prodotto sia nato in antichità, quando pastori guerrieri e briganti lo producevano per conservare la carne e poterla consumare anche in montagna, a distanza di giorni dalla macellazione degli animali e senza bisogno di accendere fuochi per la cottura, in modo da non rivelare la posizione a nemici in lontananza. L’abbuoto viene consumato tagliato a fette ed è oggetto di una Sagra che si svolge nel mese di agosto.

Il prodotto

L’Abbuóto, dalla caratteristica forma cilindrica e avvolto in rete, ha un colore della carne marrone abbastanza uniforme con evidente presenza delle uova sode e della speziatura. L’elevata intensità olfattiva si caratterizza per le pronunciate note di carne cotta di pecora e di aglio abbinate a sentori vegetali e vinosi. Al gusto si presenta armonicamente dolce, salato e sapido, con una leggera nota acidula, amara e piccante. Media masticabilità e persistenza aromatica.


The History

The exact origin of the Viticuso Abbuóto is unknown. It is a unique food of its kind, in fact, unlike products with a similar name, it does not contain offal or innards. Although it is not dried like sausages, it can keep for a few days as the meat is well cooked. Furthermore, it is eaten cold. For this reason, history tells that the product was born in ancient times, when warrior shepherds and bandits produced it to preserve the meat and be able to consume it even in the mountains, days after the slaughter of the animals and without the need to light fires for cooking, so as not to reveal the location to enemies. The Abbuoto is eaten cut into slices and is the subject of a festival that takes place in the month of August.

The Product

The Abbouto, with its characteristic cylindrical shape and net wrapping, has a quite uniform brown colour of the meat with evident presence of boiled eggs and spices. The high olfactory intensity is characterised by the pronounced notes of cooked sheep meat and garlic, combined with vegetables and vinous scents. The taste is harmoniously sweet, salty and savoury, with a slight sour, bitter and spicy note. Medium chewiness and aromatic persistence.