62. Sagne alla Molenara di Cittaducale

La storia

L’origine delle sagne alla molinara (o molenara in daletto Civitese) risale molto presumibilmente a prima della fondazione di Cittaducale avvenuta nel 1308. La media Valle del Velino, da Antrodoco a Cittaducale, essendo molto ricca di sorgenti sgorganti dalle pendici del Terminillo, dal Nuria, da Ponzano, da Colle Radicara, era anche ricca di mulini ad acqua per la macinazione del grano. Il mugnaio, o molinaro, impegnato per gran parte della giornata e forse della notte, doveva provvedere al proprio sostentamento con pasti veloci e non avendo grandi spazi a disposizione, preparava la pasta senza spianatoia, mattarello e coltello, e poi la condiva con ingredienti semplici (olio, strutto o lardo grattato). Nei secoli successivi, con l’avvento del peperoncino e del pomodoro, le condiva con soffritti di aglio, peperoncino e olio (oppure lardo, guanciale o strutto) ma soprattutto con sughi di pomodoro, la ricetta che tutt’oggi viene realizzata nel territorio. Il prodotto è oggetto di una Sagra che si svolge ogni anno nel mese di agosto.

Il prodotto

Le Sagne alla Molinara hanno un colore beige omogeneo e si contraddistinguono per l’alta integrità dopo la cottura. L’elevata intensità olfattiva si caratterizza per le note di cereali, farina e pomodoro, abbinate ad un leggero sentore di aglio e di maggiorana. Al gusto si presenta armonicamente dolce e salato, con una leggera nota acida. Media consistenza e persistenza aromatica.


The History

The origin of the Sagne alla molinara (meaning miller-style pasta) presumably dates back to before the foundation of Cittaducale in 1308. The middle Velino Valley, from Antrodoco to Cittaducale, being very rich in springs flowing from the slopes of Terminillo, Nuria, Ponzano and Colle Radicara, was also rich in water mills for grinding wheat. The miller, busy for most of the day and perhaps the night, had to support himself with quick meals and not having large spaces available, he prepared the pasta without a pastry board, rolling pin and knife, and then seasoned it with simple ingredients (olive oil or lard). In the following centuries, with the advent of chilli pepper and tomato, he seasoned them with sautéed garlic, chilli pepper, olive oil (or lard or bacon) and tomato sauce, the recipe that is still made in the area today. The product is the subject of a festival that takes place every year in August.

The Product

The Sagne alla Molinara have a homogeneous beige colour and hold well after cooking. The strong aroma is characterised by the notes of cereals, flour and tomato, combined with a light garlic and marjoram scent. The taste is harmoniously sweet and salty, slightly sour. Good bite and medium aromatic persistence.